postiit

L'innovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo

Post by On 20 Luglio 2015 In blog
Rate this item
(3 votes)

2015 07 03 Linnovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo 1Ci chiama Trentino Sviluppo. Come da mission, vuole promuovere la crescita imprenditoriale e strategica delle aziende del territorio.  

Come fare?
Una ventina di partecipanti – per lo più dirigenti, imprenditori, startupper e consulenti del territorio – tutti associati a Trentino Sviluppo. La soluzione migliore è far sperimentare con la pratica, direttamente sui loro progetti, gli strumenti e le logiche del Business Design.

2015 07 03 Linnovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo 4

Gli obiettivi sono chiari:

  • sviluppare e potenziare il proprio business: superare l'ostacolo della scarsa crescita e della morte prematura della maggior parte delle startup (circa il 90% non arriva a 5 anni)
     
  • creare maggiore valore attraverso servizi e prodotti che i clienti desiderano e possono realmente apprezzare: troppo spesso, infatti, l'imprenditore è innamorato di qualcosa che il cliente non apprezza, non capisce o di cui in realtà non ha bisogno (i clienti si stupiscono sempre di quanto di frequente accada questa possibilità)
     
  • ridurre la percentuale di rischio e di fallimento: mettendo le mani in pasta per creare un modello di business forte e sostenibile nel tempo, che superi l'impatto col mercato


Soprattutto quest'ultimo punto dev'essere strategico, perché tutte le tecniche del mondo non servono a niente se alla prova dei fatti si rivelano puri esercizi di stile - che spesso rendono belli i consulenti, senza aiutare davvero i clienti.

2015 07 03 Linnovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo 2Con strumenti e metodologie del business design calzati alle esigenze espresse, li portiamo a ridurre fortemente le problematiche esposte e a rendere più facile e veloce sviluppare gli elementi fondamentali necessari per raggiungere gli obiettivi espressi.

Il processo si focalizza quindi su una prima definizione chiara del modello di business delle aziende. Non una semplice checklist degli elementi chiave che lo compongono, ma una visione chiara di come questi elementi interagiscono tra loro. Ogni azienda può così capire da dove partire per migliorare il proprio business, rinforzando i punti di forza e smorzando i punti di debolezza.

Da qui si passa a definire i clienti strategici su cui concentrarsi. Diviene molto più efficace un lavoro mirato su uno o due specifici segmenti di clientela (lavoro eventualmente replicabile successivamente su altri segmenti), selezionati in base alle necessità dell'azienda. Ne individuiamo le caratteristiche chiave e ci focalizziamo sui loro job-to-be-done. Da qui si passa poi a capire quali siano problemi affrontati e vantaggi ricercati da essi, in modo che, alla fine, si possa pensare a come modificare la propria proposta di valore in base ad essi.

2015 07 03 Linnovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo 5

Ma secondo noi serve anche altro.
Serve assumere delle logiche diverse, dei modi di porsi diversi, altrimenti si torna a fallire come è accaduto in passato, come sta accadendo nel presente, o come potrebbe accadere in futuro. Per prendere in prestito una frase di Einstein: “I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati”.
Soprattutto, serve qualcosa che sia più che pratico: dev'essere adatto alla specifica realtà delle aziende coinvolte. Anzi, ancora più di questo: le aziende devono essere messe in grado di usare da sé gli strumenti dell'innovazione. 

Così, laddove i partecipanti ci parlano di idee rivelatesi insufficienti e/o inefficaci, alleniamo i team nella generazione di nuove soluzioni calzanti alla specifica realtà descritta, e nello sviluppo di un'attitudine all'innovazione, cioè alla capacità di trasferire gli apprendimenti a progetti nuovi, futuri e alternativi.

2015 07 03 Linnovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo 5

Due giornate operative su questo.
Strumenti e metodologie pratiche e facilissime da condividere, permettono agli imprenditori di comprendere come creare un processo interno di innovazione continua all'interno delle loro aziende.

La forza e la chiarezza delle mappe visuali consente inoltre di capire come migliorare contemporaneamente la comunicazione, l'allineamento e la comprensione dei loro team di lavoro.

Non solo.
Oltre a potenziare il business model delle aziende e a rendere più efficienti le comunicazioni, i modelli che apprendono gli permettono anche di analizzare ed estrarre informazioni strategiche dalla concorrenza, o di fare analisi extra-settore, per trarre spunti e nuove idee da mercati diversi, facilmente replicabili nel proprio modello di business.

2015 07 03 Linnovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo 3Tutti i partecipanti escono entusiasti ed estremamente soddisfatti dal workshop.
Hanno percepito e soprattutto sperimentato direttamente nuove modalità per governare il timone della loro impresa e per governare l'essenza stessa dell'imprendotoria: generare valore per il proprio mercato e quindi per la propria organizzazione.
 

D'altronde, è importante che tu possa creare un'idea che oggi funzioni nel presente, ma è essenziale che tu sappia generare centinaia di idee produttive per il tuo futuro.


P.S.: ti interessa attivare un lavoro simile nella tua azienda o nella tua organizzazione? Scrivici ora: clicca qui.

Read 2310 times Last modified on Lunedì, 20 Luglio 2015 16:17

RICEVI INFO E CONSIGLI UTILI PER INNOVARE IL TUO BUSINESS

About BMC.it

Il portale businessmodelcanvas.it è un progetto ideato e sviluppato da Beople SRL P.IVA 08529280961 Utilizza contenuti propri e adattati da fonti e materiali con licenza Creative Commons Share-Alike 3.0

il BMC è un modello tratto dal libro Business Model Generation

Ultime news

Contattaci

Vuoi innovare il tuo modello di business e organizzare un workshop all'interno della tua azienda?

Visita il nostro sito beople.it

beople

Sei qui: Home Blog L'innovazione nelle aziende di Trentino Sviluppo